News

Lampadina_enel_1

IL Policarbonato

Se si fa un confronto un confronto tra il Policarbonato ed il vetro, a fronte di una trasparenza pari a circa il 78%, il policarbonato presenta caratteristiche migliori sotto il profilo del risparmioenergetico, della sicurezza e della praticità. Per le sue molteplici utilità viene impiegato nell'edilizia civile ed industriale, grazie alla possibilità di pannellare tutte le strutture che debbano assicurare leggerezza, luminosità e grande resistenza agli agenti atmosferici.

Nel policarbonato la presenza di appositi filtri consentono allo stesso il trattenimento le radiazioni ultraviolette, altamente nocivo per legno e vernici.

I Vantaggi dei Pannelli in Policarbonato

  • Elevata leggerezza, che amplia la praticità d'uso, la facilità della posa in opera  con grande riduzione del costo di trasporto.
  • Svariate tipologie di colore, oltre a quelle tradizionali: trasparente ed opale.
  • Trasparenza pari quasi al 78%, che garantisce una notevole trasmittanza luminosa.
  • Dimensioni su richiesta.
  • Adattabilità a coperture inclinate, tamponamenti verticali, finestrature industriali fisse e con aperture, shed, zone trasparenti in accoppiamento con i pannelli sandwich.
  • Garanzia di 10 anni contro l'invecchiamento da raggi UV.
  • Garanzia di 10 anni contro la grandine.
  • Alta tenuta ai raggi ultravioletti ed al fuoco, che ne consente l'impiego da -40 °C a 120 °C.
  • Reazione al fuoco (autoestinguenti classe 1).
  • Elevata resistenza ad urti, incrinature, carichi data dalla speciale struttura alveolare.
  • Abbattimento medio dei costi energetici del 13-17%* rispetto ad un'analoga realizzazione in vetro - in conformità alle normative UNI 10344 sul risparmio di energia - grazie alle qualità isolanti del policarbonato.

 
Cosa è il Plexiglass e le sue origini

Cosa è il Plexiglass e le sue origini

PDFStampaE-mail

 

foto_mensole__4

Il plexiglass è un polimetilmetacrilato e la sigla di abbreviazione è PMMA (cioè il polimero dell’estere metilico dell’acido m.) ,divenuto noto   con il nome registrato  commercialmente di plexiglas; il prodotto è termoplastico e presenta una struttura del tipo:

formula-plexiglassCome tutte le materie plastiche il plexiglass  viene ottenuto  dalla lavorazione del petrolio,e Il suo scopritore è un tedesco, professor Otto Karl Julius Röhm (nato 14 Marzo 1876 in Öhringen , Germania ; morto il 17 set 1939 a Berlino )

Otto Röhm fu il primo chimico che ha isolato e applicato enzimi nelle applicazioni tecniche.

La sua invenzione più importante che lo portò ad avere un successo economico è lo sviluppo di polimetilmetacrilato (PMMA)

 

Nel 1933 ha brevettato e registrato il marchio PLEXIGLAS (PLEXIGLASS per i mercati internazionali).

Il polimetilmetacrilato (plexiglass) è   il piu' importante dei polimeri derivati dall'acido acrilico, prodotto gia' negli anni Trenta, ma su scala industriale soltanto durante la seconda guerra mondiale.

E' un materiale rigido, trasparente, dotato di un'eccezionale capacita  di trasmissione della luce, superiore a quella degli stessi vetri inorganici. Queste caratteristiche ottiche sono alla base delle principali applicazioni del polimetilmetacrilato che sono vastissime: dall'edilizia all'arredamento, alla segnaletica, all'industria automobilistica, alla nautica, agli elettrodomestici, alle apparecchiature per laboratorio.

Nel linguaggio comune il termine polimetilmetacrilato (Pmma) è noto anche con i nomi commerciali di:

  • - Repsol
  • - Oroglas
  • - Perclax
  • - Perspex
  • - plexiglass

Di norma il plexiglass è  molto trasparente, più del vetro, al punto che possiede caratteristiche di comportamento assimilabili alla fibra ottica per qualità di trasparenza, e con la proprietà di essere più o meno in percentuali diverse, infrangibile a seconda della sua "mescola". Per queste caratteristiche il plexiglass è usato nella fabbricazione di vetri di sicurezza e articoli similari, nei presidi antinfortunistici, nell'oggettistica d'arredamento o architettonica in genere.